Catturare la materia

9087773f03658a3fe8b04fe531f27e6a

Bernard Aubertin, « Tableau-feu aux boîtes d’allumettes (Camel)», 2009
Scatola di fiammiferi incendiati su pannello di metallo. 80 x 60 cm

« Non faccio un quadro da molto tempo ormai. Mostrando una delle mie superfici monocrome e i miei incendi, posso dire : questo non è un quadro. é un momento di realà pittorica. »

~ Bernard Aubertin, 2008

Contrariamente alle apparenze, i quadri di Bernard Aubertin sono molto lontani dal riduzionsimo modernista. Non si tratta della riduzione della pittura ai suoi elementi constitutivi – colore, quadro, superficie piana -, ma di captare l’essenza dinamica del mondo attraverso la presenza pura della materia.

Constituito di una lastra di metallo con piccoli buchi pieni di più di 2000 fiammiferi, all’accensione il quadro-incendio si trasforma rapidamente in rogo, lasciando la traccia del fumo sul muro. Questa forma prodotta casualmente dal fuoco, è simbolo della creazione, ogni forma sarà sempre nuova, effimera, diversa.

Cercando di intrappolare la materia in circolazione nello spazio, ovvero il mondo nel suo divenire perpetuo; alla fine, non ne restano altro che la traccia, e dei pezzetti di legno carbonizzati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...