Alcune richieste e domande sul Palazzo nella testa umana

I terremoti nei Palazzi sono ancora in corso. Le scosse fisiche nei numerosi paesi e città del Mezzogiorno ed anche nella stessa Napoli – con i tanti morti a cui dobbiamo sempre pensare se vogliamo determinare trasformazioni radicali – sono tuttavia in rapporto con i continui, indescrivibili crolli nei Palazzi del capitalismo privato dell’Occidente ed in quelli del capitalismo di stato dell’Oriente.

Joseph Beuys ai quartieri spagnoli di Napoli


Pericolo di crollo! da simili Palazzi non può venire alcun aiuto per l’uomo, ma soltanto un’ulteriore estensione della zona mortale anche per la natura, come è nel caso di quel Palazzo-portaerei spesso ancorato nel golfo di Napoli. Sta forse lì per aiutare il popolo di Napoli ? nè servo nè padrone ? No non è lì per questo (e se io non sapessi che è una cattiveria borghese l’affonderei volentieri) ; è lì per rapinare il popolo, per togliergli sempre di più qualcosa, materialmente, ma sopratutto spiritualmente e moralmente.
La frammentazione dell’uomo viene pianificata in questi Palazzi, come in quelli cattolici.
E l’Italia? I colpiti del Mezzogiorno possono attendersi una rinascita delle loro capacità creative in una condizione di libertà, di concreta eguaglianza dei diritti, cioè di un equa e democratica regolamentazione dei redditi di tutti ? Un’economia fraterna e solidale che soddisfi i bisogni eliminando i profitti e i privilegi degli imprenditori nel settore della produzione industriale, superando il concetto di diritto di proprietà sui mezzi di produzione, senza l’indegna sperequazione tra il guadagno dei datori di lavoro e quello dei lavoratori ?
No. Non ci si può attendere tutto ciò poichè persino i terremoti servono al potere economico e a quello statale per incrementare i loro profitti. Pertanto la soluzione è: staccarsi da Roma in duplice forma. Autodeterminazione del Mezzogiorno, realizzata se possibile, oggi stesso: gestione autonoma del Sud, unione delle libere province della Calabria, Campania, Puglia, Basilicata, Sicilia; autodifesa mediante la genialità degli individui con il sole sociale nel cuore. E quindi lo stato dell’amore!
Basta con la follia della predestinazione e con l’arroganza del potere dello Stato e della Chiesa. E dopo sarà possibile portare a Roma il buon raccolto, poichè amiamo anche Roma, come tutto il resto del mondo. Questo non significa separatismo, ma proprio l’opposto: significa collaborazione realizzata su premesse opportune. Soltanto uscendo dalla NATO e dal Mercato Comune si potrebbe realizzare delle forme di libera associazioni che si relazionino all’economia mondiale senza costrizioni politiche.
Il ritorno in patria degli italiani emigrati contribuirà a determinare una nuova epoca storica per l’umanità, originata nel Sud. La terra, la natura, l’agricoltura, dispiegheranno bellezza e forza. Tutto è già buono, ma soltanto migliorato con coraggio e decisione.

Ogni uomo possiede il Palazzo più prezioso del mondo nella sua testa, nel suo sentimento, nella sua volontà.

è stato già purificato dopo i terribili terremoti che l’hanno devastato attraverso l’ideologia capitalista e marxista ?
Entriamo in noi stessi! ci siamo autodistrutti (materialismo, egoismo ..) . Uomo tu possiedi la forza per la tua autodeterminazione. Un programma nel senso della formazione liberatoria dell’organismo sociale venne portato avanti dai Verdi. L’alternativa economica diventa pertanto solidarietà invece di concorrenza, difesa della vita, soddisfacimento dei bisogni di tutti. I rapporti economici dello stato capitalista e di quello comunista sono sostituiti con un sistema alternativo di giustizia e uguaglianza esistenziale, utilizzando le risorse e le energie della natura, eliminando radicalmente ogni privilegio sociale e realizzando una dimensione a misura d’uomo.

Io vivo sciupando energia – Beuys

(…)
Gli uomini devono poter liberamente dispiegare le loro capacità lavorative e prendere autonomamente ogni decisione su ciò che dev’essere prodotto. I lavoratori devono assumere collettivamente le proprie responsabilità, e i direttori delle imprese vanno democraticamente eletti tra gli elementi realmente qualificati. Per l’ordinamento dell’autoamministrazione abbiamo bisogno di organi di consiglio collegiali, nell’ambito dei quali vadano considerati tutti i punti utili per il soddifacimento dei compiti relativi ad ogni settore lavorativo, liberamente ed indipendentemente intenzione di profitto o disposizione burocratica.
(…)
In tal modo viene garantita la sicurezza di esistenza per ogni uomo attraverso un guadagno base assicurato in ogni momento della sua vita, indipendentemente dalle sue capacità produttive: il che significa sufficiente nutrizione, abbigliamento, abitazione, educazione ed assistenza per la vecchiaia e per le malattie. Rendendo poi effettivi i due diritti fondamentali, e cioè : sicurezza del guadagno e attività lavorativa autoresponsabile (Liberazione dal lavoro). Scompariranno così la disoccupazione ed i privilegi di ogni tipo, la discriminazione e gli svantaggi nella vita e nel lavoro delle donne.
Tutto ciò significa riduzione delle competenze dello Stato. Invece della statalizzazione della società va realizzata una destatalizzazione, per esempio della scuola e dell’università, del livello d’informazione della stampa, della radio e della televisione. I parlamenti diventano allora organi della democrazia di base. La Libera Unione Del Mezzogiorno in sette anni risucirà a liberarsi dal capitalismo dell’Occidente e da quello dell’Oriente. La stessa cosa viene fatta nella Repubblica Federale Tedesca dai Verdi.
Oggi arte significa tutto ciò e nient’altro.

Questo testo fu scritto il 18 Aprile 1981 da Joseph Beuys per il quotidiano « Il Mattino » di Napoli, e non venne mai pubblicato.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...